2020 Porsche 911 Syberia RS

Porsche 911 Carrera 3.2 del 1986 é stata trasformata, nonostante tutte le modifiche necessarie per utilizzare i nuovi pannelli della carrozzeria, realizzati per l’occasione in metallo e carbonio, resistenti e leggeri allo stesso tempo. All’interno, l’elemento distico è invece un roll bar, pensato per proteggere gli occupanti in caso di ribaltamento. Altrettanto evidenti sono le ruote che montano pneumatici da autocarro su cerchi Fuchs da sedici pollici. Sulla parte anteriore della Syberia RS, dal paraurti spunta anche il cavo d’acciaio di un argano, capace di trainare un peso fino a 3,5 tonnellate.

 Installato sulla speciale 911 un differenziale a slittamento limitato e una trasmissione manuale a rapporti corti, presa direttamente da una Porsche 915. Gli ingegneri hanno pensato di lasciare le molle e la barra di torsione standard, adattandole però ad un telaio completamente rinnovato. Gli ammortizzatori a molla sono regolabili in altezza e le sospensioni che sono state studiate per consentire un’ampia escursione e assorbire qualunque tipo di asperità.

Porsche 911 Turbo MY 2007 di Switzer

 Switzer Performance ha  aumento di potenza del 90% circa!), e addirittura 1.100 Nm di coppia, che rappresenta una cifra quasi raddoppiata rispetto ai 620 Nm d’origine.
Da 3,6 litri della Porsche 911 Turbo MY 2007 è stato rivisitato soprattutto a livello di sovralimentazione, con il montaggio di due nuovi turbocompressori (made in Switzer) di grandi dimensioni, in luogo del precedente turbo a geometria variabile; di nuovi intercooler e di una specifica air box. La distribuzione e i diagrammi delle camme sono rimasti quelli “di serie”, ma l’alimentazione è stata completamente modificata: la Porsche 911 Turbo da oltre 900 CV by Switzer ha infatti ricevuto iniettori maggiorati, e una nuova alimentazione flex fuel.

Porsche 911 Turbo MY 2007 di Switzer è in grado di assicurare una ripresa da 90 a 210 km/h in meno di 5 secondi, e di percorrere la “drag strip” (il rettilineo del quarto di miglio, cioè 400 metri) con partenza da fermo in circa 9 secondi, con una velocità di uscita di oltre 240 km/h.

2020 Porsche Vanina

Vanina la vettura è installata su una 911 GTS di generazione 991 a cui è stato montato un bodykit che allarga le carreggiate, un assetto rialzato e un kit di portapacchi e illuminazione aggiuntiva che fa molto Dakar.
Vanina, questo il nome della vettura in onore ispirato alla figlia del vincitore della Dakar 1986, non previsto la linea di coda “copiata” dalla 959 attenendosi più a quella 953 che Porsche ha lanciato dal 1984 come sorta di laboratorio per la vettura che sarebbe poi arrivata per vincere nel 1986.

2020 Porsche 911 Targa 4S

992 esemplari prodotti.

450 CV dal boxer 3.0 biturbo. Studiato dal reparto Porsche Exclusive Manufaktur, la 911 Targa HDE sarà disponibile a partire dall'autunno,  992 esemplari numerati con la meccanica della versione 4S con trazione integrale, propulsore 3.0 biturbo da 450 CV e cambio manuale o Pdk otto marce doppia frizione. Con l'automatico la vettura è capace di toccare i 304 km / h, passando da 0 a 100 km / h in 3,6 secondi.

2020 Porsche RUF SCR

Accanto al Concept Rodeo è stata mostrata la prima produzione RÚF SCR. L’SCR è dotato di un motore flat-six a sei aspirazione da 4,0 litri che produce 510 CV, 470 Nm di coppia e pesa 1.250 kg. Il motore è accoppiato a un cambio manuale a sei marce che conferisce alla vettura la sensazione meccanica ottimale. Lo spoiler della vettura genera un elevato carico aerodinamico e mantiene stabile la RÚF SCR alla sua velocità massima di 320 km / h (199 mph).
38 anni dopo, RÚF si unì a questo tradizionale know-how per le sue famose e straordinarie auto performanti e presentò un nuovo prototipo straordinario all’86 ° Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra. Questa macchina motrice si è evoluta da nient’altro che il DNA di una specie che ha contribuito a far cambiare l’originale SCR nel mondo delle auto sportive.

RUF Rodeo Concept

Ruf Rodeo Concept, reinterpretazione in chiave moderna della Porsche 911 Safari da rally.

Anteriore della Ruf Rodeo Concept è quello soprattutto dedicato, ispirato alla Porsche 911 da rally con fendinebbia circolari sul cofano, bullbar che sbuca dalla parte inferiore con integrata una vistosa griglia metallica, mentre sul tetto è appollaiato un portapacchi con luci a LED aggiuntive.

TechArt Porsche 911 Type 992.

Il preparatore tedesco TechArt ha ritenuto che questi cambiamenti non fossero sufficienti e ha quindi rivisitato l'auto sportiva più famosa.

La modifica include quindi un nuovo spoiler anteriore con splitter integrato, vernice bicolore, minigonne laterali, un diffusore posteriore o un enorme spoiler posteriore.

Il sintonizzatore offre anche nuovi cerchi forgiati chiamati TechArt Daytona II che reinterpretano quelli che Porsche montava sulla 996.

Con una dimensione di 20 pollici nella parte anteriore e 21 pollici nella parte posteriore, questi cerchi possono essere verniciati in uno o due colori accecanti. È inoltre disponibile una sospensione sportiva che abbassa il telaio di 30 mm.

L'altro lavoro interessante di TechArt riguarda il motore con il turbo Flat-6 della Carrera 4S spinto a 510 cavalli e 610 Nm di coppia, vale a dire 60 CV e 80 Nm in più.

2020 Porsche Cayenne Coupé

Porsche Cayenne Coupé, SUV altamente sportivo. La versione Turbo dispone di 550 CV.

Su ogni modello Cayenne Coupé, lo spoiler sul tetto è infatti abbinato a un nuovo spoiler posteriore adattativo, che si configura come parte del sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA). Lo spoiler si estende fino a 135 millimetri a velocità dai 90 km / h in su, incrementando la pressione di contatto sull'asse posteriore, mentre il sistema PAA contemporaneamente ottimizza l'efficienza.

Una variante del tetto sagomata in carbonio è disponibile come optional per la Coupé. La giunzione centrale conferisce al tetto l'aspetto tipico di una vettura sportiva, che ricorda quello della Porsche 911 GT3 RS.

Sono disponibili due propulsori ad alte prestazioni. La Cayenne Coupé con motore sei cilindri turbo da 3 litri ha una potenza di 250 kW (340 CV) e una coppia massima di 450 Nm. Il pacchetto Sport Chrono incluso nella fornitura di serie garantisce un'accelerazione da 0 a 100 km / h in 6,0 secondi, che diventano 5,9 con i pacchetti sportivi ultraleggeri opzionali.

La velocità massima raggiunta da questo modello è di 243 km / h. Per il modello top di gamma Cayenne Turbo Coupé è prevista un'unità biturbo V8 da quattro litri con potenza pari a 404 kW (550 CV) e coppia massima di 770 Nm. La Cayenne Turbo Coupé accelera da 0 a 100 km / h in 3,9 secondi e ha ottenuto una velocità massima di 286 km / h.

2020 Porsche 911 Turbo sarà la safety car del Campionato Mondiale Endurance

Porsche 911 Turbo sarà la safety car del Campionato Mondiale Endurance (WEC), inclusa nel 24 Ore di Le Mans. La 911 a trasmissione integrale eroga una potenza di 540 CV e accelera da 0 a 100 km / h in 3,0 secondi, velocità massima di 320 km / h, mentre il Pacchetto Sport Chrono fornito dal Costruttore ne garantisce la migliore accelerazione possibile nelle fasi intermedie.

2020 Porsche Taycan Turbo

La Porsche Taycan  TURBO con potenza di 680 CV e la più potente Porsche Taycan Turbo S con 761 CV.

La Taycan attualmente offre 270 kW di potenza ed in futuro arriverà anche a 500 kW. Da ciò che deriva che la vettura di Porsche è in grado di recuperare l'energia sufficiente a percorrere 100 chilometri (WLTP) in appena cinque minuti.

La Porsche Taycan ha dichiarato un'autonomia complessiva nel ciclo WLTP che varia tra 381 e 450 chilometri per la versione Turbo e tra 388 e 412 chilometri per la Turbo S.

La Porsche Taycan ha un peso notevole, parliamo di 2.370 kg per la Turbo S, che ha reso necessaria l'assunzione di particolari sospensioni pneumatiche con tre camere gestite dal Porsche 4D Chassis Control.

Inoltre, monta un grosso impianto frenante con enormi pinze a dieci pistoncini all’anteriore e quattro al posteriore. Sulla Taycan Turbo sono montati i dischi dei freni in carboceramica.

Sia la Taycan Turbo che la Turbo sono in grado di toccare i 260 km / h di velocità massima, sfruttando i 1.050 Nm di coppia massima. L'accelerazione 0-100 km / h è compiuta in 3,2 secondi dalla versione Turbo e in 2,8 secondi dalla Turbo S, con l'ultima ricerca che sfrutta la funzione overboost e il Launch Control. Entrambe impiegano 9,8 secondi per passare da 0 a 200 km / h

Hermes Speedster

Hermes Speedster si ispira alle forme sinuose e alle linee raffinate dell'iconica Porsche 356 Speedster

LA TECNICA Hermes Speedster è lungo 7 metri, è largo poco meno di due metri e pesa 675 kg. Lo yacht nasce nei cantieri di Seven Sea Yatch, in Grecia, ed è allestito con materiali ultratecnologici estremamente pregiati. Lo scafo idrodinamico e l'affusolato aumentano le prestazioni e la stabilità dell'imbarcazione, che è spinta da un idrogetto 4 tempi 3 cilindri turbo Weber / Textron MPE 850 Marine TC, da 846 centimetri cubi e 155 CV di potenza massima. Hermes Speedster è infine in grado di toccare i 40 nodi, circa 75 km / h.

This 917 tribute concept

Questo concetto di tributo della 917, un omaggio alla Porsche vincitrice di Le Mans del 1970

Porsche 911: la prima serie speciale della 992 è dedicata all’ex pilota belga Jacky Ickx

Porsche omaggia l'ex pilota belga Jacky Ickx dedicandogli una serie speciale della 911 in occasione del suo 75 ° compleanno. La vettura, chiamata Belgian Legend Edition, è richiesta sulla versione Carrera 4S.

Porsche ha realizzato la 911 Belgian Legend Edition, prima serie speciale della generazione 992 della sportiva di Stoccarda, per celebrare il 75 ° compleanno di Jacques Bernard “Jacky” Ickx.

Così in occasione dei 75 anni di Ickx, Porsche ha deciso di omaggiarlo con una serie speciale a tiratura limitata della 911. La Porsche 911 Belgian Legend Edition, che sarà realizzata in soli 75 esemplari in esclusiva per il Belgio, è collegata sulla Carrera 4S ed è caratterizzato dalla carrozzeria Vernice da campionare in tinta X Blu, colore che mostra anche sui cerchi in lega Carrera Classic da 20 e 21 pollici, sui quali si combina con accenti di colore bianco.

Questa 911, creata dagli specialisti di Porsche Manufaktur, si distingue esteticamente dagli esterni anche per alcuni nuovi elementi come il badge identificativo sul montante centrale del lato conducente che riporta la firma di Ickx e la bandiera belga.

2020 Porsche 911-992 Turbo S

Il modello 2020 Turbo S potrebbe essere il rimedio più potente di sempre.

Questo perché la generazione 992 dell'amata vettura sportiva sfoggerà un motore rivisto, con più potenza e coppia che mai. Il motore che alimenta la 992 Turbo S è un bicilindrico da 3,8 litri a sei cilindri piatti con turbo più grande rispetto alla precedente iterazione dello speedster, la 991.2 dell'anno scorso, secondo Car & Driver, che è stato tra i primi a testare il turbo edizioni. Il picco di spinta dei nuovi turbo è di 17,4 psi, mentre gli intercooler si trovano direttamente sopra il motore. C'è anche uno scarico sportivo opzionale che permetterà ai conducenti di alzare le cose fino a 11.

L'auto non si farà strada nel suolo americano fino alla fine del prossimo anno, riferisce C&D. Ma le specifiche potenziate dovrebbero valere la pena aspettare.

Grazie all'aggiornamento, la 992 Turbo S è ora in grado di produrre una brutale 641 CV e 590 lb-ft di coppia, secondo Porsche. Entrambi sono marcati miglioramenti rispetto alle specifiche della 991.2, in particolare un aumento di 61 CV e 37 lb-ft. La casa automobilistica afferma inoltre che l'auto può ora passare da zero a 60 mph in soli 2,5 secondi - 0,2 secondi più veloce rispetto all'edizione precedente - e considerando la tendenza dell'azienda verso la modestia, la cifra reale potrebbe essere persino migliore.

 

Per quanto impressionante possa sembrare tutto ciò, c'è almeno un aspetto del Turbo S che probabilmente gratterà i tradizionalisti. Lo speedster a trazione integrale, proprio come altre recenti iterazioni della vettura, è dotato di una sola opzione di trasmissione: un cambio automatico PDK a doppia frizione a otto velocità.

2020 Porsche 911 Carrera S

La nuova Porsche 911 Carrera S, equipaggiata con motore turbo sei cilindri 3.0 litri da 450 CV.

Altri fattori della 911 Carrera S 2020 elogiati da Webber sono la modalità Wet, la tecnologia high-beam di cui sono noti i fari e le funzionalità offerte dall'app Porsche Track Precisione disponibile sia per i dispositivi Android che iOS.

450 CV di potenza e 0-100 km / h in 3,7 secondi

Sul tracciato di Adelaide Mark Webber tira fuori tutta la sportività della Porsche 992 Carrera S, che sotto il cofano monta il motore sei cilindri turbo da 3.0 litri che combinato 450 CV. La vettura tedesca è in grado di scattare da 0 a 100 km / h in soli 3,7 secondi, quasi mezzo secondo in meno rispetto alla generazione precedente. Optando per lo Sport Chrono Pack la nuova 911 Carrera è ancora più scattante, con uno 0-100 km / h in 3,5 secondi, mentre la velocità massima è di 308 chilometri orari.

La Porsche 911 del 2020 avrà un'opzione di trasmissione manuale

Nel corso degli anni, le trasmissioni manuali sono per lo più scomparse dalla nostra vita quotidiana. Sostituito nella maggior parte dei casi con eccellenti trasmissioni automatiche, che cambiano più velocemente, più agevolmente e in modo più efficiente rispetto ai manuali della vecchia scuola. 

Tuttavia, non si può negare che una trasmissione manuale sia più divertente da guidare, più coinvolgente e ti dia il massimo controllo sul veicolo che è qualcosa che si perde con un cambio automatico. Gli appassionati della guida lo sanno, per questo amano ancora un cambio manuale. 

Essendo un marchio focalizzato sull'entusiasmo, Porsche decise di introdurre un cambio manuale a sette marce per i modelli 2020 911 Carrera S e 4S Coupé e Cabriolet.

 Porsche sta persino offrendo agli acquirenti manuali a sette velocità il pacchetto Sport Chrono standard senza costi aggiuntivi. Questo pacchetto include supporti di trasmissione dinamici, PSM Sport Mode, una funzione di abbinamento dei giri e l'interruttore di modalità sul volante, che consente al guidatore di scegliere tra Normal, Sport, Sport Plus e la modalità individuale personalizzabile.

È entusiasmante avere il manuale a 7 marce come opzione per il 2020 .

Porsche,ultima 911 della generazione 991

L'annuncio del definitivo fine ciclo della serie 991 è stato dato prima di Natale, rammentando che è stata quella di maggior successo, con 233.540 unità prodotte.
L'ultima Speedster su base 991 non è stata assegnata ad un cliente, ma destinata al museo Porsche, dove andrà a tenere compagnia all’antenata 356 N. 1 Roadster del 1948.
Il tempo è diretto se c'è una versione Roadster anche della 992, che nel frattempo ha già preso il posto della 991 nel listino Porsche, con la prima unità commerciale dopo l'anteprima del novembre scorso a Los Angeles. Costruita in alluminio e allargata di 45 mm rispetto alla 991, la Porsche di ultima generazione è un'auto rinnovata nello stile e nella meccanica, ma rispetta gli stilimi che non hanno fatto un'icona e non traduce lo schema tradizionale del motore 3.0 litri 6 cilindri boxer posizionato nella parte posteriore, con possibilità di trasmissione su 2 o 4 ruote e potenza declinata in 370, 385 e 450 cavalli.
 6 cilindri boxer turbo da 3,8 litri capace di erogare 600 cv nella versione base e 630 nella Turbo S.

2020 Porsche 911 Carrera S 992 vs. Carrera 4S 992

Tutto ciò che è stato appreso da questo e altro è stato adottato qui con il 992. Ce ne sono due qui oggi, Carrera S e Carrera 4S. Lo sono, come lo sarà fino a quando lo standard Carrera arriverà entro la fine dell'anno, il PDK, e tirando qui il comando destro del paddle ora può essere fatto otto volte. "Sono uguali" è la risposta quando chiedo che entrambe le auto siano presenti nella stessa inquadratura.

Visivamente, è vero; Carrera S e Carrera 4S sono identiche, tanto più quando sono verniciate con lo stesso colore giallo Racing. L'unico indizio sull'unità aggiuntiva della 4S è il badge sul retro. Scegli l'opzione di eliminazione del modello, o meglio ancora la semplice numerazione 911, e non sapresti che è una quattro, la decisione di Porsche di fare in modo che tutti i Carreras widebody rimuovano quell'identificatore di guida. È grande, questa nuova 911, larga quanto la GTS e la GT3 in uscita, un po 'più lunga e più alta, oltre che più pesante. Ci arriveremo più tardi.

Gli ingegneri della dinamica di certo non si stavano lamentando quando fu presa la decisione di diventare widebody. Potresti pensare che siano stati gli ingegneri del telaio a dettarlo, ma il 992 è un widebody per ragioni diverse, tra cui la chiave è il raffreddamento. Il 3.0 turbo gemellato piatto sei del 992 deve approvare leggi sempre più severe per economia ed emissioni, e un motore turbo efficiente è bello. Ciò definisce non solo la fisicità della forma della 911, ma le grandi prese di raffreddamento alimentate da palette attive sul naso della 992. Qui, ora, alla luce naturale e nella pitlane dell'Hockenheimring, devo dire che sembra buono. È inequivocabilmente la 911, come dovrebbe essere, la squadra del capo design Mauer che si è tuffato nel passato della 911 per portarla avanti. Dall'incavo ritagliato sul cofano al font SC-aping per il badge 911 posteriore, attraverso i grandi fari posti in posizione verticale (ritagliati esclusivamente dalle ali anziché forare il paraurti).

Quella parte posteriore espansiva è attraversata da una luce a LED su tutta la sua larghezza, l'illuminazione leggermente incassata e il badge Porsche tridimensionale sul retro che non lasciano dubbi sul fatto che state seguendo una 911. L'ala posteriore pop-up che aiuta la stabilità ora agisce anche come freno ad aria quando si ferma dalla velocità. È meglio integrato rispetto a quello sul 991, ma è ancora discutibilmente una soluzione inelegante se innegabilmente efficace al tallone d'Achille aerodinamico del 911. È l'altro elemento pop-out della nuova 911 che sta causando il maggior dibattito qui oggi; le maniglie delle porte.

Porsche: con Star Wars

                                                  Porsche Tri-Wing S-91x Pegasus Starfighter

Presentato alla premiere di Rise of Skywalker , Porsche ha svelato un modello di una nuova astronave progettata per il film.
Secondo il vice presidente e direttore creativo esecutivo di Lucasfilm Doug Chiang, il nuovo Pegasus Starfighter sarebbe una combinazione del caccia X-wing, del bombardiere Y-wing e del cannone ad ala U ed è la nuova nave più veloce della galassia, indipendentemente da ciò che Han Solo potrebbe dire.